· 

VIAGGIO: 4 GIORNI AL PASSO GARDENA

di Matteo Iannaccone

Avendo pochi giorni di ferie a disposizione, abbiamo deciso di passarne 4 lontano dall'afa della città soggiornando presso il bellissimo Hotel CIR ,ubicato in cima al Passo Gardena.

Da qui si può ammirare tutto il paesaggio che ne fa da contorno: dalla nostra stanza posta al secondo piano ci siamo meravigliati alla vista del monte Sassolungo di fronte e del Gruppo Sella a sinistra. 

Vicino all'hotel partono alcuni sentieri e poco distante si trovano anche degli impianti di risalita.

Per chi ama la montagna posto consigliatissimo!

COSA VEDERE


PASSO GARDENA

Il Passo Gardena è una forcella situata nelle Dolomiti, tra la Val Gardena e la Val Badia, che collega il comune di Selva di Val Gardena con la frazione di Colfosco nel comune di Corvara in Badia.

Il passo Gardena, in particolare, offre molte occasioni non solo per le vacanze invernali, ma anche per quelle estive con una vasta gamma di escursioni e zone adatte agli appassionati di mountain-bike e parapendio.

In estate mostra il suo lato più bello, basta chiedere agli escursionisti amanti dell’estate, che non possono fare a meno dei prati estivi e delle cime soleggiate dove è quasi impossibile misurare i sentieri in chilometri considerato che si aprono sempre nuovi sentieri e ogni sentiero fa scoprire sempre nuovi panorami, se si ha il coraggio di cambiare direzione. Agevolmente percorribili, ripetutamente interrotti da meravigliosi percorsi in seggiovia oppure impegnativi dal punto di vista sportivo: qui ogni escursionista troverà una moltitudine di percorsi che gli faranno battere forte il cuore. Naturalmente anche una sosta gustosa per un momento di ristoro è sempre a portata di mano: aree pic-nic nella natura e rifugi di montagna con cibi sani e genuini sono numerosi.


PASSO FALZAREGO - RIF. LAGAZUOI

Il passo di Falzàrego (2.109 m s.l.m.) è un valico alpino del Veneto, in provincia di Belluno, che mette in comunicazione l'alto Agordino con Cortina d'Ampezzo tramite la strada statale 48 delle Dolomiti, una delle principali arterie di comunicazione delle Dolomiti.

È situato pochi chilometri a sud del confine con il Trentino-Alto Adige, al quale è collegato tramite il passo di Valparola, fra il Lagazuoi e il Sass de Stria.

Dal passo Falzarego si raggiunge in pochi minuti il Rifugio Lagazuoi a quota 2746m con la funivia Lagazuoi.
Dal rifugio si snoda un comodo sentiero che può essere facilmente percorso da persone di ogni età e che porta direttamente alla croce di vetta a quota  2778 m che ricorda le vittime del primo conflitto mondiale. Da qui si può ammirare uno splendido panorama con in evidenza le Tofane, la Marmolada con le sue nevi perenni, il Piz Boe e il Civetta.Per la discesa si ripercorre lo stesso sentiero dell'andata.


5 TORRI

L'area 5 Torri Giau offre moltissime opportunità per gli amanti della montagna: dall’ arrampicata, agli itinerari per mountain bike, a percorsi escursionistici. Numerosi sentieri sono quelli della Prima Guerra Mondiale all'interno di trincee e postazioni perfettamente restaurate. Tutti trovano qui un itinerario adatto alle proprie capacità, tra prati d’alta quota e panorami mozzafiato, al cospetto delle fantastiche 5 Torri.

Molti i servizi a disposizione: segnaletica in italiano, inglese e tedesco lungo i sentieri, guide escursionistiche, una veloce e moderna seggiovia cabinata. Negli accoglienti rifugi si può apprezzare l’ottima cucina locale ma non solo, oltre che  pernottare per le escursioni che durano più giorni e per godere dei tramonti e delle albe rosate.


PASSO VALPAROLA

Il passo di Valparola (2.192 m) si trova nelle Dolomiti, in provincia di Belluno, e mette in comunicazione la val Badia con il passo di Falzarego, e quindi con Cortina d'Ampezzo da una parte e l'alto Agordino dall'altra.

Al passo si trova anche un piccolo laghetto di montagna, il lago di Valparola.

Data l'importanza del passo, nei tempi della prima guerra mondiale, quando di qui passava il confine tra l'Italia e l'impero austro-ungarico, si costruì sulla sua sommità un forte: il forte Tre Sassi, che fu in parte distrutto durante il conflitto. Oggi il forte ospita il museo della Grande Guerra.

Più volte affrontato dal Giro d'Italia, è stata la Cima Coppi dell'edizione 1977, quando transitò per primo in vetta lo spagnolo Faustino Fernández Ovies.


LAGO DI VALPAROLA

Se siete in cerca di emozioni e non siete mai stati al passo Valparola, vi consigliamo una tappa in questo luogo magico: rimarrete stupiti dalla sua bellezza incantata. Non a caso continua a fare da sfondo a svariati spot pubblicitari.

Vale la pena fermarsi e fare il giro del piccolo laghetto, incastonato nel verde brillante dei prati, proprio a lato della strada.


ESCURSIONI IN VAL BADIA

L’Alta Badia, la verde valle in Alto Adige offre agli amanti della vacanza estiva in montagna una vasta gamma di sentieri ben segnalati in mezzo a prati fioriti, boschi e altipiani. Per gli escursionisti che hanno un po' più di esperienza, l'Alta Badia è inoltre il punto di partenza ideale per scalate e vie ferrate nelle Dolomiti. 

Di seguito il link dove poter trovare escursioni e arrampicate con partenza in Alta Badia. 


DOVE MANGIARE


HOTEL CIR: Lo chef dell'hotel sarà lieto di deliziarvi con le sue specialità, certo di appagare gli appetiti più esigenti in un esaltante connubio tra la cucina tipica ed i classici piatti della tradizione italiana.

Ogni sera viene proposto un menù nel quale avrete una triplice scelta di primi, secondi , contorni e dolci, in un’elegante e romantica atmosfera a lume di candela, potrete assaporare specialità della nostra cucina.

E quale migliore occasione, per gustare un tipico vino Altoatesino od un più semplice classico italiano tra gli innumerevoli vini che la nostra cantina ha l’orgoglio di annoverare.

La taverna in classico stile tirolese, è il “cuore” dell’albergo dove, al rientro da una lunga sciata, si possono gustare le torte fatte in casa accompagnate da una grande varietà di cioccolate fumanti o fragranti the e infusi di erbe.

Di seguito le foto di alcuni piatti che abbiamo avuto il piacere di gustare durante il nostro soggiorno.


DOVE DORMIRE


HOTEL CIR

Nello scenario grandioso delle Dolomiti, Il Passo Gardena (Mt. 2.139) è l’ideale punto di collegamento tra Corvara e Col Fosco in Val Badia e Selva di Valgardena, l’Hotel Cir è adagiato sui dolci pendii del Passo che salgono verso il Cir e il Gruppo Sella, con incomparabile vista del Sassolungo.

L’estate, la fresca e riposante atmosfera della montagna in uno dei più suggestivi scenari naturali del mondo, ritempra e inviata al realx, pronti per escursione e semplici passeggiate.



RIFUGIO VALPAROLA

Se siete in cerca di emozioni, fermatevi al passo Valparola, luogo magico, incastonato tra le vette Dolomitiche.

Sul passo, il rifugio Valparola accoglie i visitatori nei suoi caldi ambienti.

Dalle sue finestre si gode di una fantastica vista panoramica sul Col di Lana e sulla Marmolada.

A pochi minuti dal rifugio, è possibile visitare il museo del Forte Tre Sassi, piccolo gioiello di fortificazione difensiva costruita dall'esercito austro - ungarico alla fine dell'ottocento, oggi sede di un importante museo sulla Grande Guerra.



RIFUGIO LAGAZUOI

Il rifugio offre due possibilità di pernottamento: in camere private situate al primo piano, alcune con balcone, tutte arredate in legno tradizionale oppure in spaziose camerate con letti a castello, situate sotto all'ampia terrazza del rifugio. Tutte con vista sulle Dolomiti, Patrimonio Mondiale Unesco.  I posti letto sono complessivamente 74 di cui 20 in camere private e 56 in camerate. I servizi sono sempre in comune al piano. La scarsità d'acqua della cima della montagna implica un prezzo aggiuntivo per la doccia calda.

Il rifugio è provvisto di asciuga scarponi, ciabatte da notte, biancheria.


Scrivi commento

Commenti: 0